Corso in materia di Igiene Alimentare - HACCP

 

L’HACCP (Hazard-Analysis and Control of Critical Points) è un protocollo (ovvero un insieme di procedure) volto a prevenire le possibili contaminazioni degli alimenti.

 

Sono tenuti a dotarsi di un piano di autocontrollo farmacie, operatori nel campo della ristorazione, bar/pasticcerie, rivendite alimentari e ortofrutta, salumerie, gastronomie, macelli, macellerie, pescherie, panifici, case di riposo, scuole, mense, comunità in cui si somministrano alimenti... in pratica, tutti coloro che sono interessati alla produzione primaria di un alimento (raccolta, mungitura, allevamento), alla sua preparazione, trasformazione, fabbricazione, confezionamento, deposito, trasporto, distribuzione, manipolazione, vendita o fornitura, compresa la somministrazione al consumatore. Alimenti sono pure le bevande, pertanto anche chioschi, discoteche, sale cinematografiche, sagre, eventi di degustazione, ecc. devono applicare la HACCP.

Nel 2006 il sistema HACCP è stato reso obbligatorio anche per le aziende che hanno a che fare con i mangimi per gli animali destinati alla produzione di alimenti (produzione delle materie prime, miscele, additivi, vendita, somministrazione).

 

 

 

 

OBIETTIVI/ FINALITA' FORMATIVE:

 

Conoscere la normativa sulla sicurezza degli ambienti di lavoro al fine di riconoscere e valutare situazioni potenzialmente pericolose ed adottare comportamenti adeguati a seconda delle differenti situazioni di emergenza sanitaria e di igiene e sicurezza degli alimenti

 

PROGRAMMA DEL CORSO

 

  • Conoscenza dei principali rischi sanitari connessi con la filiera alimentare (di natura biologica, chimica, fisica)
  • Conoscenza delle corrette procedure atte a ridurre o minimizzare la probabilità dell'inodrgenza di intossicazioni/ tossinfezioni/ infezioni alimentari
  • Cenni di Igiene Edilizia Alimentare alla luce del D. Lgs 155/97 e sulle corrette modalità di sanificazione di locali, impianti ed attrezzature
  • Cenni e richiami alla normativa alimentare generale, con particolare riferimento al significato ed alla corretta interpretazione del D. Lgs 155/97 e seg.
  • Il Documento diAutocontrollo con semplificazioni pratiche

 

Durata del corso: 10 ore

Periodicità aggiornamento: almeno ogni 3 anni e comunque ogni qual volta lo 

richiedano innovazioni produttive o tecniche introdotte.

 

Apparato Sanzionatorio: 

Con l’entrata in vigore del D. Lgs. 193/2007, in data 24 novembre 2007, è stata definita la disciplina sanzionatoria pecuniaria per la mancata o non corretta applicazione dei regolamenti in materia di sicurezza alimentare.

In caso di mancato adempimento degli obblighi previsti, saranno effettuate sanzioni immediate.
In particolare le sanzioni previste sono:

  • Mancata predisposizione delle misure di autocontrollo (ad esempio: nel manuale di autocontrollo non sono previste tutte le attività svolte come il congelamento, l’utilizzo dell’abbattitore, ecc…).
    Sanzione amministrativa da euro 1000 a 600.
  • Mancato adempimento alla risoluzione delle non conformità riscontrate entro i termini prestabiliti.
    Sanzione amministrativa da euro 1000 a 6000.
  • Mancata o non corretta applicazione dei sistemi e delle procedure del sistema di autocontrollo (Manuale HACCP).
    Sanzione amministrativa da euro 1000 a 6000.

 

---

 

Il corso può essere organizzato presso la nostra sede o in azienda.

 

A conclusione del corso verrà rilasciato

ATTESTATO DI FREQUENZA 

ai sensi della normativa vigente a seguito del superato del test di apprendimento.

 

 

segreteria@forma-srl.it

071 9946639

 

CONTATTI

Chiama o scrivi una mail

071 9946639 -  375 5125339

segreteria@forma-srl.it

 

NEWS

Stampa Stampa | Mappa del sito
© FORMA s.r.l. - Via Scosciacavalli 5 - 60121 Ancona Tel. 071.9946639 - Cell. 375.5125339
segreteria@forma-srl.it
P.I. 02552180420